Gli autori

In questa sezione gli autori soci della Bottega dello scrittore trovano spazio per la loro biografia artistica. Nell’era digitale, dove essere online è auspicabile quando non addirittura doveroso e lo scambio con i lettori è diretto, questo sito si propone agli autori che lo desiderano come finestra sul mondo. Questa pagina è un agorà per farsi conoscere ed apprezzare, potenzialmente da tutto il mondo.

Claudia Alongi

 Claudia Alongi è nata in Sicilia quasi mezzo secolo fa. Dal 1999 lavora a Roma, lavora nel cinema ma non all’ombra dei riflettori. E’ Sommelier per hobby e volendo comunicare la cultura del vino, le piacerebbe avere un blog per parlare di terra, territori, produttori, di agricoltura chiamiamola 2.0.

Qualche anno fa si è avventurata nel corso di scrittura creativa di Chiara Borghi alla Bottega dello scrittore. Di vino ha scritto pochissimo ma in compenso ha raccontato storie liberamente ispirate alla sua famiglia che il vino lo ha sempre apprezzato.

Andrea Mauri

Dal 1995 svolge attività di redattore in Rai nelle produzioni di Raiuno, Raitre e Rai Educazione. Alla passione per la parola, affianca quella per le immagini lavorando attualmente nell’archivio storico dell’azienda.

Nel 2012 frequenta il corso base de La Bottega dello scrittore, dove apprende la tecnica per iniziare a lavorare. Comincia a pubblicare racconti in antologie curate da Ensemble Edizioni, Edizioni Progetto Cultura e Algra, Ellera Edizioni, Fara Editore, oltre a riviste on line. Partecipa a premi e concorsi letterari dove in diverse occasioni si piazza tra i primi tre classificati e riceve riconoscimenti speciali della giuria e segnalazioni di merito. In altri concorsi arriva come finalista. Nel 2016 pubblica Mickeymouse’03, suo romanzo di esordio ed arrivano le grandi soddisfazioni, accanto al successo di pubblico si accostano la menzione d’onore al premio Rive-gauche, il terzo posto al premio Quasimodo e il primo al concorso Mondocultura 2017

Francesco Castracane

 Educatore Professionale nell’ambito delle dipendenze patologiche, formatore esperto su questioni inerenti la gestione non violenta dei conflitti, la negoziazione di potere, l’autorganizzazione dei gruppi e il miglioramento del clima relazionale. Socio Amnesty dal 1985, fondatore del gruppo 105 di Roma, componente e presidente per 5 anni del Collegio dei Probiviri della Sezione Italiana. In passato collaboratore della rivista “Segnali di Fumo” della Circoscrizione Lombardia. Fondatore di una bottega del Commercio Equo a Roma. Gestore di un Circolo del Cinema a Roma e del circolo zero in condotta del quartiere romano Garbatella, vicesegretario della Federazione Italiana Circoli del Cinema del Lazio, componente della segreteria organizzativa dell’Asperger Film Festival di Roma. Ha insegnato per alcuni anni all’università salesiana di Viterbo e all’Università dell’Aquila.

 

Dina Strazza

 laureata in giurisprudenza, cosmopolita ha vissuto trent’anni in Argentina e Perù dove ha lavorato come traduttrice ed interprete. Si è avvicinata alla scrittura dopo i quarant’anni, mettendo in campo tutto il suo vissuto e la sua passione al servizio di questa nuova sfida. Ha partecipato al romanzo collettivo “Accadde a Testaccio”. “Gli etruschi vengono da Atlantide – micologia Aliena” è il suo debutto come autrice teatrale. Lavora nel campo delle pubbliche relazioni e del marketing nel campo della moda.

 

Carlo Matteucci

 Formazione tecnica, impiegato Finmeccanica, ha scoperto la scrittura tramite i corsi de La bottega dello scrittore. Dotato di sottile ironia si è rivelato presto un ottimo battuti sta. Come autore, ha firmato alcuni racconti ( “La casa delle parole stanche” giunto finalista al concorso Racconti nella rete 2017) e la serie televisiva “Gli inossidabili”. “Gli etruschi vengono da Atlantide – micologia Aliena” è il suo debutto come autore teatrale.

 

Michele Monini

 Tecnico informatico, è entrato nel gruppo di scrittura permanente de La bottega con mansioni amministrative ma partecipando agli incontri ha manifestato da subito doti creative integrandosi perfettamente nello spirito. Come autore ha firmato la serie televisiva “Gli inossidabili” mentre “Gli etruschi vengono da Atlantide – micologia Aliena” è il suo debutto come autore teatrale.

Salvatore Pireddu

Nato a Nuoro nel 1983, Salvatore Pireddu ha fatto esperienza di teatro di strada quando ancora frequentava il liceo classico G. Asproni. Dopo aver intrapreso gli studi di Psicologia all’Università di Cagliari si è trasferito a Bologna dove si è laureato in Scienze Etno-Antropologiche con una tesi sull’ibridazione culturale nell’arte. Durante gli anni di studi universitari ha scritto recensioni e report live per diverse web-zine di musica, collaborato con la comunità satirica “Vota Cthulhu” e partecipato con due articoli di antropologia al sito di una Onlus. Subito dopo gli studi ha lavorato come libraio per la catena “MelBookStore”. Nel 2015 è stato nominato Lehrbauftragter (professore a contratto) per il dipartimento di studi di lingue romanze dell’Università di Friburgo.  La sua formazione come scrittore è stata caratterizzata soprattutto dalla frequentazione per due anni del prestigioso istituto di Carlo Lucarelli, “Bottega Finzioni”, dove ha collaborato alla stesura di soggetti e sceneggiature con registi e sceneggiatori del calibro di Michele Cogo, Giampiero Rigosi, Marco Manetti, Luca Lucini, Giorgio Diritti e nel 2015 ha collaborato al progetto “Griffo”, presieduto dal maestro Umberto Eco.
È stato collaboratore della dottoressa S. Molino (responsabile nazionale della formazione di Operatori Sportivi per la Disabilità A.S.I.) in qualità di insegnante di scrittura creativa, corsi di gestione stress, cameraman e fotografo per documentare le attività con atleti speciali. Ha partecipato a diversi concorsi letterari e di sceneggiatura arrivando finalista ai “128battute” di Feltrinelli nel 2011, “Coop for Words”, Coop nel 2013 e nel 2014, “Cartoons on the Bay” nel 2015 e vincendo il primo premio dello “Scrivi a Scriba” nel 2013 e del “International Future Film Festival” nel 2014.

Nel 2013 ha pubblicato il suo primo romanzo, “Camera Vera Occasione”, per la V Edizioni.  
Dal 2016 si occupa di editing, ghost writing e scouting per conto di Bottega dello Scrittore.

 

Chiara Borghi

 Laureata in filosofia a pieni voti nel 2005 ha proseguito con il master Professione.tv di Alessandro Ippolito, conseguendo la qualifica di sceneggiatrice cinematografica e televisiva. Ha studiato recitazione presso il laboratorio GeNova 2004 allestito dal Teatro della Tosse diplomandosi con Nicholas Brandon e Amedeo Romeo. Ha lavorato come attrice teatrale nella compagnia Teatro Margutte dal 2004 al 2009 recitando in numerosi spettacoli. Dopo aver conseguito la qualifica di facilitatore della comunicazione, ha gestito per due anni (2009-2011),  A cielo aperto, un laboratorio teatrale composto da soggetti con disagio psichico ispirandosi al metodo di Pippo del Bono e portando in scena due spettacoli (Il festival di Sanremo a Finale Ligure e Cinderella si ribella) entrambi sul tema dell’integrazione e sul superamento dello stigma della malattia mentale.

Come scrittrice ha pubblicato tre romanzi: Drake’s Heaven, edizioni joker 2001, Il tempo è scaduto, 2007 e Lucia non cade, Alter Ego edizioni, 2016 finalista al premio Giovane Holden 2017

E’ arrivata sul podio del Premio Nazionale di Poesia Adriano Zunino nel 2009, terzo posto con la poesia 25 aprile nella sezione “in onore della resistenza” e secondo posto nel 2010 con Primo giorno nella sezione declinando al femminile. E’ stata membro della giuria del terzo premio nazionale “Alceste De Lollis”.

Per la televisione è stata capo progetto della serie “Gli inossidabili”.

Per il teatro ha scritto il dramma Oltretempo e il testo comico La panchina di Godot. All’interno del gruppo di scrittura La bottega dello scrittore ha scritto il testo comico “Gli Etruschi vengono da Atlantide, micologia aliena”

Cristiana Fantoni

Ha lavorato nello Stato occupandosi di informatica per la creazione di database giudiziari e ha collaborato nella organizzazione di mostre e rassegne sulla Computer art alla Galleria 5×5 di Roma e con l’Associazione culturale Il Pulsante Leggero. Scrive da sempre poesie e racconti ma solo da poco, dopo la frequentazione con “gli artigiani” della Bottega ha iniziato ad essere scrittrice, oltre che madre e nonna. Ha elaborato con la Bottega dello Scrittore il fotoromanzo   La ricetta segreta della Coca Cola  e il racconto a sei mani  F.E.T.A.. Alcuni suoi racconti sono online. Ama tutto ciò che è naturale e si diverte a creare saponi con i colori e i profumi della natura.