coerenza-cavez

MITOLOGIA DELLO SCRITTORE XIV La Gomma alla Bistecca


Una volta un regista per cui stavo scrivendo una sceneggiatura mi disse:
“È buona la bistecca? Sì. Ti piace la gomma da masticare? Benissimo.

Ma se fai una gomma da masticare alla bistecca fa schifo.”
Cosa voleva insegnarmi?
Facciamo un passo indietro.
Avevo un soggetto da sviluppare, genere spy-story. Ad un certo punto della storia trovai ispirazione in una teoria complottista che ben calzava (secondo il mio parere) con la trama. Sviluppai la sceneggiatura tenendo conto di questa sorpresa.
Il regista, come avrete intuito, non era della stessa opinione, e usò la strana parabola della gomma da masticare all’aroma di bistecca per spiegarmi cosa non andasse bene.
Il punto è questo: ci possono essere tante cose che ci piacciono, ma non è detto che siano utili alla trama.
La trama ha una sua struttura coerente, e coerente deve essere il suo sviluppo. Quando si comincia a scrivere si tende a mettere nel calderone quante più cose possibile, temendo altrimenti di non avere abbastanza argomenti per affrontare il limite minimo del centiaio di pagine. Un buon editor invece vi saprà consigliare come e cosa tagliare, perché anche se il refuso che vi stava tanto a cuore potrebbe venire eliminato, ricordate che non tutte le buone idee sono utili.
E non temete il taglio di qualche argomento dalla vostra bozza: un buon cuoco sa come utilizzare gli avanzi per il futuro.

Buona scrittura

Salvatore Pireddu