iStock_000005164183Medium

Come scoprire se la storia che hai funziona

Abbiamo definito senza ombra di dubbio che la cosa più importante per cominciare a scrivere un racconto è avere una bella idea e costruirci attorno una storia che funziona.

Il concetto di funzionamento per una storia si basa su due presupposti fondamentali:

  1. riusciamo a svilupparla e dotarla di un inizio, svolgimento e finale
  2. riusciamo a farci vivere all’interno dei personaggi

Fino a qui tutto facile. A parole. Ad ogni modo se avete scritto un testo qualsiasi, anche solo un tema scolastico giudicato sufficiente, avete rispettato questi criteri.

La storia funziona ma é interessante? La domanda chiave é questa. Perché un editore quando vaglierà il tuo racconto si chiederà proprio questo: “é interessante al punto che pagherei per leggerla?”

Questo è un quesito che mi assilla da parecchi anni e sono arrivata a questa conclusione sulla base dell’esperienza mia e di altri autori che ho conosciuto. La risposta é frutto di anni di ricerca, speculazioni, dibattiti e telefonate fiume fra scrittori e scrittrici, litigate e mal di pancia. 

Eccola: Una storia è interessante quando ne fai leggere uno stralcio a qualcuno questo ti risponde in un unico modo preciso ovvero “e poi? Che fanno?”

Non esiste nessun altra risposta giusta, non vale un generico “Sì, mi piace” e nemmeno un sontuoso “che bella!”

Tutte balle. Se é interessante deve spingere il lettore a domandarne di più.

Perché, caro lettore, ti sto regalando questa risposta epocale? Semplice. Non ho alcuna evidenza scientifica che mi confermi la sua validità.  In altre parole non so se è giusta.

Buona scrittura